≡ Menu

Apocrifo…

…perché scrivere è sempre nascondere qualcosa in modo che venga poi scoperto.Italo Calvino, da Se una notte d’inverno un viaggiatore.

– Italo Calvino, da Se una notte d’inverno un viaggiatore.

{ 0 comments }

ognuno di noi…

IMG 0423

Forse ognuno di noi è il Caino di qualche Abele.
Primo Levi, da I sommersi e i salvati

{ 0 comments }

Solo dalle mie parti…

Tutti lì a sottolineare che anche oggi Salvini ha rotto “il silenzio elettorale” [*]. Solo dalle mie parti si dice “’o cazzo”?

{ 0 comments }

Fallacie…

Bonafede

Gli innocenti non vanno in carcere.
Sono sempre assai competenti i ministri della giustizia.
Tutti i filosofi sono ateniesi.

{ 0 comments }

Ma forse è anche un buon racconto…

IMG 5795

Una associazione a delinquere, con fini di illecito arricchimento per i propri associati, e che si pone come elemento di mediazione tra la proprietà e il lavoro; mediazione, si capisce, parassitaria e imposta con mezzi di violenza.

{ 0 comments }

3C1AB5A7 11A4 4BE7 AB96 D0A6DB1C8AEF

Una volta Puškin ha scritto una lettera a Rabindranath Tagore. «Caro amico lontano», gli ha scritto, «io non La conosco, e Lei non mi conosce. Sarebbe bello conoscerci. Stia bene. Saša.» Quando è arrivata la lettera, Tagore stava meditando. Una meditazione così profonda, che si tagliava con il coltello. La moglie lo scuoteva, lo scuoteva, gli metteva la lettera sotto il naso, niente da fare, non la vedeva. Lui, a dire il vero, non sapeva leggerlo, il russo. Così non si son conosciuti.

Paolo Nori, da I russi sono matti, Utet

{ 0 comments }