…la volta buona.

Doppio

Considero legittima l’astensione, sempre, non solo quando si tratta di un referendum, ma anche quando si tratta di elezioni politiche o amministrative; io stesso mi sono trovato spesso nella condizione di esservi tentato.
Ho sempre desistito, turandomi una narice, spinto dalla convinzione che l’astensione dal voto, da qualsiasi tipo di voto, sia qualcosa di molto simile ad una vigliaccata, un sottrarsi al dovere – prim’ancora che al diritto – di esprimersi.
Mai disertato una chiamata alle urne, quindi: mi sarei sentito un po’ in colpa. Per ragioni più o meno simili, non ho mai votato scheda bianca, né ne ho mai annullata una: anche quando mi è costato molto, mi sono sempre piegato alla logica del meno peggio.
Ma ‘sta volta è diverso: a ‘sto giro passo, mi sembra proprio la volta buona.

{ 0 comments… add one }

Leave a Comment

Next post:

Previous post: