Siam pronti…

inno di mameli

Senza star lì a scassare il cazzo con la parafrasi del testo, l’idea di cambiare il “siam pronti alla morte…” dell’inno di Mameli con un “siamo pronti alla vita…” è d’un’insulsa bestialità da far ridere, se non fosse — come ha fatto la signora Renzi — da piangere. (Ma non di commozione). 

Al di là dell’ennesima sfida al ridicolo, e delle facili battute sul caso, resta — hai visto mai che Matteo voglia metter mano anche al testo del Goffredo nazionale — resta, dicevo, la spinosa questione della rima da recuperare con “stringiamci a coorte”.
Senza esagerare, ma un “vediamci la partita” potrebbe risolvere la questione.

{ 0 comments… add one }

Leave a Comment